Razer Blade 15 Studio

Secondo test intensivi, Blade 15 Studio Edition ha dato i migliori risultati in termini di capacità complessive di rendering, modellazione e simulazione. Nonostante abbia un prezzo premium, questo è un laptop su cui vale la pena investire, a condizione che tu sia un architetto esperto ed esperto associato alla progettazione di layout complessi, procedure dettagliate e altro ancora.

Poiché più core della CPU si traducono in prestazioni di rendering migliori, l'Intel Core i7-10875H si presenta come una risorsa di elaborazione innegabilmente buona. Ciò che spicca è il limite Turbo Boost fino a 5,1 GHz, seguito dall'architettura Octa-Core. Oltre al rendering realistico, il chipset aiuta anche con migliori simulazioni e gestione di plugin architetturali impegnativi.

Razer introduce la GPU NVIDIA Quadro RTX 5000 con 16 GB di VRAM. L'unità di elaborazione grafica esistente viene fornita con driver certificati e supera anche quelli come RTX 2080, in base a CAD, DCC e precisione di visualizzazione. Se desideri creare dettagliate procedure architettoniche tramite la modellazione 3D di fascia alta, il chipset grafico a 12 nm dovrebbe tornare utile grazie al supporto del Ray-Tracing in tempo reale e alla tecnologia di ombreggiatura avanzata.

Razer ospita un modulo RAM a doppio canale, pari a 32 GB di RAM. Pertanto, è più facile dedicarsi al rendering fotorealistico senza esaurire lo spazio per ospitare trame e visualizzazioni. I nostri esperti, tuttavia, hanno trovato lo spazio di archiviazione leggermente mediocre, nonostante il Blade 15 Studio abbia lasciato il posto a un modulo a stato solido NVMe da 1 TB. Sebbene la capacità di archiviazione possa essere leggermente controversa, il modulo SSD carica programmi impegnativi come Revit, 3D Studio Max e Rhino in un batter d'occhio. Inoltre, ottieni il sistema operativo Windows 10, completamente privo di bloatware, immediatamente pronto all'uso.

Pros
  • Processore Octa-Core
  • VRAM da 16 GB per prestazioni di rendering migliori
  • Display stellare con protezione Corning Gorilla Glass
Cons
  • Solo 1 TB di spazio di archiviazione

MSI Creator 15M

Passando a un mondo più incentrato su RTX, MSI Creator 15M è un formidabile notebook per architetti professionisti e anche per studenti che stanno progressivamente imparando a conoscere gli strumenti CAD e BIM.

MSI presenta l'eccezionale e ricercata CPU Intel Core i7-10750H, con sei core con cui lavorare. La tecnologia HyperThreading assicura che il processore disponga di 12 core logici indipendenti con cui lavorare, in particolare per il rendering 3D avanzato. Per gestire meglio i plug-in, la velocità di clock turbo single-core di 5 GHz è un attributo pieno di risorse.

Le attività a uso intensivo della GPU come il rendering opzionale, l'editing video e la modellazione 3D utilizzando Ray Tracing e la grafica AI-Enhanced sono possibili con la GPU RTX 2060 al timone. Puoi anche accedere a 6 GB di VRAM per assistere la scheda grafica in caso di rendering e processi accelerati dalla GPU. Sebbene la GPU della serie RTX 20 non sia accurata come le unità di elaborazione Quadro, riesce comunque a svolgere perfettamente il lavoro di rendering e modellazione.

I requisiti di multitasking sono soddisfatti dalla RAM a doppio canale da 16 GB. Tuttavia, i nostri esperti hanno riscontrato una lentezza delle velocità di rendering nonostante questa non fosse una memoria alimentata da ECC. La memorizzazione nella cache delle app, le anteprime e le velocità di lettura e scrittura non sono altro che eccezionali con il modulo SSD da 1 TB in posizione. L'unità Teton Glacier Solid State sfoggia la tecnologia H10 Optane Memory per migliori prestazioni e il caricamento del sistema operativo Windows 10, più veloce di un SSD SATA.

Il display FHD in primo piano è uno dei punti salienti, con livelli eccezionali di precisione del colore per migliori ritocchi architettonici. Il pannello da 15,6 pollici offre un'esperienza di visione grandangolare, consentendo di identificare con precisione i più piccoli elementi strutturali. Inoltre, lo schermo ostenta proprietà antiriflesso per mantenere gli sforzi oculari a giusta distanza.

Pros
  • Display stellare
  • Telaio leggero
  • SSD più veloce possibile
Cons
  • RAM più lenta

Acer Predator Helios 300

Nonostante sia etichettato come un notebook da gioco di fascia alta, il Predator Helios 300 è una grande risorsa architettonica, considerando l'innovativa GPU e un processore di decima generazione.

Le prestazioni di elaborazione, in particolare quelle relative al rendering e alla simulazione 3D, sono garantite dal chipset Intel Core i7-10750H. Oltre all'architettura hexa-core, la CPU è anche in grado di raggiungere velocità di clock turbo fino a 5GHz. La CPU a 12 thread può scaricare alcune delle attività più complesse ad alta intensità grafica sulla NVIDIA GeForce RTX 2060 RGB.

Sebbene questa variante sia dotata di 16 GB di memoria di sistema integrata, la configurazione a doppio canale consente di aggiornare la stessa, se e quando necessario. Ottieni anche un modulo di archiviazione SSD NVMe da 512 GB che ti consente di archiviare e caricare file di anteprima, app impegnative e il sistema operativo Windows 10 alla velocità della luce.

Lo schermo da 15,6 pollici è estremamente accurato nei colori e sfoggia la tecnologia di retroilluminazione a LED, soprattutto come un'aggiunta efficiente dal punto di vista energetico. Il pannello IPS sfoggia una frequenza di aggiornamento più che decente di 144Hz. Inoltre, la frequenza di aggiornamento più elevata con un tempo di risposta dell'overdrive di 3 ms garantisce un caricamento delle immagini più rapido e simulazioni realistiche migliori. La gradazione del colore per i ritocchi tramite Illustrator e Photoshop è un'esperienza altamente produttiva, grazie alla gamma di colori NTSC del 72%.

Pros
  • Processore di decima generazione
  • RAM aggiornabile
  • GPU RTX 2060 con core RT
Cons
  • Comparabilmente più pesante

Microsoft Surface Book 3

Microsoft Surface Book 3 è uno dei migliori notebook rimovibili per studenti universitari e persino professionisti dell'architettura. Sebbene ci siano diverse varianti tra cui scegliere, in base alle esigenze, al budget e alla lavorazione della carne, la versione più avanzata, come recensita dagli esperti, è una forza da non sottovalutare.

Sotto il cofano, Surface Book 3 presenta il processore Intel Core i7-1065G7. Il chipset ottimizzato per la grafica potrebbe essere sottodimensionato rispetto alle serie H e HK di CPU Intel, ma offre un discreto supporto per la modellazione 3D. La velocità di clock turbo di 3,9 GHz è uno degli attributi più affidabili, seguita da 4 core e 8 thread per esperienze di rendering migliori.

Ad assistere la CPU è la GPU NVIDIA GeForce GTX 1660 Ti di fascia alta. Nonostante sia una GPU di livello consumer senza supporto Ray-Tracing e Smart DLSS, la scheda grafica è ancora attrezzata per gestire i renderer V-Ray e I-Ray. Oltre all'accelerazione hardware GPU standard, vengono offerti anche il rendering delle viste e l'assistenza alla modellazione 3D wireframe.

La prossima linea è la RAM da 32 GB che ha una velocità folle di 3733 Mhz. Molti strumenti architettonici impegnativi come Rhino, Autodesk Revit e 3D S Max possono trarre vantaggio da questo pezzo ultraveloce e considerevole di memoria di sistema. L'unità di archiviazione SSD da 1 TB è pratica ma non veloce come i moduli compatibili con NVMe. In termini di sistema operativo, ottieni Windows 10 immediatamente.

Inoltre, Microsoft ti consente di utilizzare Surface Book 3 sia come tavolo che come laptop con l'innovativa tastiera retroilluminata e agganciabile con cui lavorare. Inoltre, ottieni anche una configurazione a doppia fotocamera, microfoni da studio, altoparlanti frontali con potenziamento Dolby Atmos e un'innovativa unità TPM 2.0 per salvaguardare la privacy.

Pros
  • Processore di decima generazione
  • GPU con architettura Turing
  • Batteria affidabile
Cons
  • Nessun fulmine 3

Apple MacBook Pro

Anche se in realtà non raccomandiamo un Apple MacBook Pro agli architetti professionisti, a causa della mancanza di aggiornabilità, delle restrizioni sull'utilizzo di moduli software come Rhino e dell'incompatibilità di Revit, l'ultimo Pro 16 è ancora una macchina competente per gli studenti e i livelli medi modellisti.

Il processore Intel Core i7-9750H fa la sua comparsa e offre un eccezionale supporto per la modellazione e il rendering, grazie a sei core e alla massima velocità di clock fino a 4,5 GHz. Sebbene il processore raggiunga il perfetto equilibrio tra le prestazioni single-core e il numero di core logici con cui lavorare, è abilmente assistito dalla GPU AMD Radeon Pro 5300.

L'unità di elaborazione grafica è dotata di una pipeline di rendering più veloce e di una gerarchia della cache migliorata, consentendo in tal modo al MacBook di eseguire il rendering di layout 3D modellati sul viewport senza ritardi. Anche la VRAM da 4 GB è utile, nel caso in cui le scene, le visualizzazioni e le animazioni realistiche siano più complesse del solito.

Apple è dotata di 16 GB di RAM sul modello in questione. Il blocco esistente di memoria di sistema più veloce è in grado di gestire anteprime e set di dati più grandi con precisione. Inoltre, il modulo SSD da 512 GB è veloce e offre una discreta capacità di archiviazione agli studenti e anche ad alcuni professionisti. Ancora più importante, macOS Catalina si carica in un batter d'occhio, qualificandolo così come uno dei MacBook più veloci nello spazio di vendita al dettaglio.

Pros
  • Quattro porte Thunderbolt 3
  • Display fantastico
  • Tastiera magica
Cons
  • Lo spazio di archiviazione è restrittivo